Live report e scaletta -BAUHAUS il popolo oscuro è sempre vivo

Un Peter Murphy piumato e con il bastone attera in gran spolvero sul palco dell’Alcatraz di Milano per l’unica data italiana dei suoi mitici Bauhaus. 

Sul palco la band storica formata appunto da Peter Murphy, Daniel Ash alla chitarra, Kevin Haskins alla batteria e David J al basso che presentano un set ridotto, ridotto della durata di un’ora e quindici minuti. 
Ad affollare la venue milanese un esercito di nostalgici del post-punk, della new wave e della gothic rock (tra questi anche io….). 

Un universo variegato, rigorosamente in nero, che per una sera hanno tirato fuori dall’armadio anfibi e magliette post-punk e hanno dimenticato la routine quotidiana da impiegati di banca, casalinghe modello o genitori apprensivi alle prese con mille impegni.  

Ed è proprio questo popolo che balla, canta e accompagna Peter Murphy ad accendere questa fantastica atmosfera nostalgica.

Musicalmente i suoni sono essenziali e crudi. Le schitarrate distorte di Ash, la batteria battente e inconfondibilmente new wave di Haskins, il basso penetrante di David J e la mai doma voce tenebrosa ed oscura di Murphy. 

Nell’oretta sonora le hit indimenticabili della band oltre quattro cover, una iniziale di John Cale e tre bis finali in sequenza; Iggy Pop, T-Rex e David Bowie. 
Merce sonora ben apprezzata dai cinquantenni in libera uscita. 

Alla fine, Murphy saluta Milano con una giacca piena di luccichii (dopo aver tolto le piume nere dell’apertura) e tutti a casa, magliette nell’armadio e domani mattina al lavoro ma nello spirito sempre Bauhaus!

SCALETTA

Rosegarden Funeral of Sores
(John Cale cover)
Double Dare
In the Flat Field
A God in an Alcove
In Fear of Fear
Spy in the Cab
She’s in Parties
Kick in the Eye
Bela Lugosi’s Dead
Silent Hedges
The Passion of Lovers
Stigmata Martyr
Dark Entries

Sister Midnight
(Iggy Pop cover)
Telegram Sam
(T. Rex cover)
Ziggy Stardust
(David Bowie cover)

SCORE: 7,50

WEB & SOCIAL

https://www.instagram.com/Bauhausthebandofficial

 

L’articolo Live report e scaletta -BAUHAUS il popolo oscuro è sempre vivo proviene da Newsic.it.