Recensione: DEDA – “House Party”

Per capire “House Party” bisogna fare un salto indietro nel tempo e posizionare le lancette sul 1994 e alle origini dell’hip hop made in Italy.

Se tornassimo indietro con la macchina del tempo troveremmo una band che stava scrivendo la storia, ovvero i Sangue Misto con il disco “SxM”.

Tutto inizia da li. Da “SxM” e questo “House Party”, in qualche senso, è la sua evoluzione naturale. 
A fare questa sorta di upgrade modello 2022 è Deda, ex artefice di quella rivoluzione con i SM.

Quello che Deda è riuscito a fare con questo suo album di ritorno (Deda è sempre stato attivo come producer, dj e altre mille cose) è essere riuscito a fotografare l’evoluzione dell’hip hop e della via italiana dell’urban. 
Per farlo ha chiamato i suoi amici. Artisti legati con Deda da una grande stima e rispetto reciproco e con i quali condividere passioni, ispirazioni e reference.

Non un semplice mixtape dove ci sono mille feat. appiccicati alle canzoni e fatte ad hoc per creare una hit dal consumo facile, ma singoli progetti voluti, pensati e studiati per realizzare qualcosa di buono, di qualità e fuck il successo o la classifica. 

Nasce così il festone di Deda. Un party fatto di ruvido e crudo rap, ma anche di stilosissimo urban-soul. La nuova via dell’hip hop italiano. 

Deda is back … il suo “House Party” è super figo… bisogna assolutamente esserci!!! 

SCORE: 8,00 

DA ASCOLTARE SUBITO

Universo – Desideri – Non sei tu

DA SKIPPARE SUBITO

Assolutamente nessuna 

TRACKLIST

DISCOGRAFIA

Come Katzuma

2004 – Volume 1 – Moonbooty
2008 – Volume 2 – Rituals of Life
2010 – Dr. Know
2011 – Headcuts Volume 1
2011 – Headcuts Volume 2
2012 – Life in the City
2021 – Galapagos (EP)
2022 – Cyclades

Come Deda
2022 – House Party

VIDEO

WEB & SOCIAL 

https://www.instagram.com/deda_katzuma

 

 

L’articolo Recensione: DEDA – “House Party” proviene da Newsic.it.

Generated by Feedzy