Recensione: LITTLE SIMZ – “Drop 7”

“Drop 7” è il ritorno di Little Simz. Non un album vero e proprio ma un Ep che è il follow up di “Drop 6”  del 2020 e che di fatto celebra il decennale della serie “Drop” iniziata nel 2014. 

Ancora una volta Simbiatu Abisola Abiola Ajikawo (il vero nome della rapper Londinese) stupisce per la varietà e la continua evoluzione stilistica.

Sette tracce all’interno delle quale  Little Simz riesce a intrecciare abilmente il suo marchio di lirismo introspettivo, supportata dai beat più sperimentali della sua carriera, creati dall’acclamato produttore Jakwob, che spaziano dal clubbing, al reggaeton, dal afro-beat al soul.  

Il talento di Little Simz spazia e avvolge e questo “Drop 7” ne conferma lo stilismo sonoro e la sua qualità che l’hanno portata a raccogliere premi e riconoscimenti mondiali. 

Unica nota dolente… peccato duri così poco. Dopo 15 minuti c’era venuta la acquolina in bocca!!!  

SCORE: Voto 7,25

DA ASCOLTARE SUBITO

Mood Swings – Torch – Far Away 

DA SKIPPARE SUBITO 

Nulla! Da ascoltare e riascoltare tutto di un fiato! 

TRACKLIST

DISCOGRAFIA 

2014 – E.D.G.E. 
2015 -A Curious Tale of Trials + Persons 
2016 – Stillness in Wonderland 
2019 – Grey Area 
2021 – Sometimes I Might Be Introvert 
2022 – NO THANK YOU 

EP
2014 Age 101: Drop 1 
2014 Age 101: Drop 2 
2014 Black Canvas 
2020 Drop 6
2024 Drop 7 

VIDEO 

L’articolo Recensione: LITTLE SIMZ – “Drop 7” proviene da Newsic.it.