SANREMO 2023: Sarà un Festival in piene funzioni. Amadeus leggera la lettera di Zelensky

Parte la macchina organizzativa di Sanremo! Oggi, lunedì 6 febbraio, la prima conferenza stampa degli organizzatori. 

Sarà un Festival in sequenza ma molto diverso dai precedenti – ha detto in conferenza stampa Stefano Coletta – Direttore Intrattenimento Prime Time – Sarà un Festival in piene funzioni! 
Sarà un Festival, non tanto della rinascita, ma si tratta di un Festival che vuole portare festa e consapevolezza nelle case degli italiani.
Io ho trovato nei testi delle canzoni l’urgenza di volere dire, di non volere perdere le cose.
C’è il desiderio di raccontarsi e di non avere pudore.
Dire e non pensare più di non poter dire. 
Importante la testualità di queste canzoni. 
Io penso che Amadeus abbia costruito una narrazione democratica.
Ce ne è per tutti i gusti! Dalle fasce più giovani alle fasce più anziani. 
Sarà una grande festa fatta di memoria, di commozione e di allegria. 
Amadeus e Morandi insieme saranno lo specchio di quello che gli italiani apprezzano. 
Siamo in contatto quotidiano con l’ambasciatore Melnyk – prosegue Coletta.
Siamo giunti alla definizione dell’intervento del presidente ucraino ieri: non invierà un video, ma un testo che sarà letto sul palco da Amadeus.
Non ci sarà nessuna censura. Come fa un direttore censurare un presidente! 

Lo show deve andare avanti. Quando arrivano queste notizie come il devastante terremoto che c’è stato in Turchia rifletti e pensi…
Ma siamo qui a Sanremo e dobbiamo parlare di musica – ha detto Gianni Morandi. 
Negli ultimi anni Sanremo è diventato un palcoscenico importante per la musica italiana. 
È tornato centrale questo palcoscenico.
È importante per tutta la musica italiana.
E poi Sanremo piace alla gente. 

Sono felice di iniziare questa quarta avventura. Ognuna è stata una esperienza diversa. 
Sono onorato di avere Gianni con me per tutte le serate.
Al di là di quello che rappresenta Gianni nel mondo della musica mi trovo bene anche nella quotidianità.
Fiorello da amico mi ha fatto anche questo nuovo regalo. 
Io parto sempre dalle canzoni, lo show avviene di conseguenza. 

LE DUE SERATE 

Ecco gli artisti in gara che si esibiranno nelle due serate (in ordine alfabetico) 

La serata di martedì 7 febbraio 

Anna Oxa: “Sali (Canto dell’anima)”
Ariete: “Mare di guai”
Colla Zio: “Non mi va”
Coma_Cose: “L’addio”
Cugini di Campagna: “Lettera 22”
Elodie: “Due”
Gianluca Grignani: “Quando ti manca il fiato”
Leo Gassmann: “Terzo cuore”
Mara Sattei: “Duemilaminuti” 
Marco Mengoni: “Due vite”
Mr. Rain: “Supereroi”
Olly: “Polvere”
Ultimo: “Alba”

La serata di mercoledì 8 febbraio

Articolo 31: “Un bel viaggio”
gIANMARIA: “Mostro”
Giorgia: “Parole dette male”
Lazza: “Cenere”
LDA: “Se poi domani”
Levante: “Vivo”
Madame: “Il bene nel male”
Modà: “Lasciami”
Paola & Chiara: “Furore”
Rosa Chemical: “Made in Italy”
Sethu: “Cause perse”
Shari: “Egoista”
Tananai: “Tango”
Will: “Stupido”

GLI OSPITI DEL FESTIVAL 

Ricordiamo gli ospiti italiani e internazionali fino ad ora annunciati: 

Martedì 7 febbraio ci sarà la reunion dei Pooh e i vincitori della scorsa edizione Mahmood e Blanco
Mercoledì 8 febbraio ci saranno Al Bano, Ranieri e Morandi, i Black Eyed Peas  e il comico Angelo Duro
Giovedì 9 febbraio i Måneskin con Tom Morello e Peppino Di Capri

Per le serate di venerdì 10, la sera dei duetti, non ci sono in programma ospiti, mentre per la finale di sabato 11 oltre a Gino Paoli e Ornella Vanoni ci saranno anche i Depeche Mode.  

L’articolo SANREMO 2023: Sarà un Festival in piene funzioni. Amadeus leggera la lettera di Zelensky proviene da Newsic.it.